[imc-abruzzo] Edit Feature 6244 eseguita da by vinc3nt

imc-abruzzo a lists.indymedia.org imc-abruzzo a lists.indymedia.org
Mar 14 Apr 2009 05:46:10 PDT


Oscailt 3.0 Automatic Notification
Date   : Tuesday, Apr 14 2009, 2:46pm
Action   : Edit Feature 6244 eseguita da by vinc3nt
Reason   : <not specified>

Link: http://abruzzo.indymedia.org/article/6244
--- Story 6244 ---
Title   : Epicentro Solidale
Subtitle   : 
Topic   : Ecosistemi
Region   : LAquila
Type      : Feature
Language   : Italiano (it)
Author   : Indymedia Abruzzo
Organisation   : 
Email   : imc-abruzzo a lists.indymedia.org
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Thursday, Apr 9 2009, 2:46pm
--- Summary ---
<!-- . -->
--- Content ---
<div class="feature-image-left"><img class="feature" style="float: left; margin: 5px;" src="attachments/sites/site_1/colle_di_roio_01.jpg" alt="featured image" width="205" height="161" /></div>
<p>Una rete solidale di attiviste e attivisti si &egrave; messa in movimento in questi giorni per raccogliere aiuti per la popolazione abruzzese. Con dignit&agrave; e senza bandiere per rispettare inanzitutto chi &egrave; stato colpito.</p>
<p>Il coordinamento "<a href="article/6240"><em>Epicentro Solidale</em></a>" che ha come luogo di riferimento per le informazioni gli attivisti e le attiviste presenti nel campo di Fossa (AQ), fornir&agrave; le informazioni dettagliate sulla necessit&agrave; del materiale e sulle modalit&agrave; per consegnarlo.</p>
<p>Sono attive due info-line per mettersi in contatto con <em>Epicentro Solidale </em>e richiedere le informazioni necessarie<em>:</em></p>
<p>infoline-Roma: <strong>3473237703</strong> // infoline-Fossa: <strong>3664137433</strong></p>
<p>Altre informazioni su: <a href="http://www.epicentrosolidale.org/"><strong>http://www.epicentrosolidale.org</strong></a></p>
<p>&nbsp;</p>
<ul>
<li><strong>Punti di raccolta: <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=293">Roma</a></strong></li>
<li><strong><a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=1153">Lista aggiornata</a> del materiale necessario</strong></li>
<li><strong>Database del materiale inventariato</strong>: <a href="http://abruzzo.lize.it/sommario.php"><strong>Roma</strong></a></li>
</ul>
<p>&nbsp;</p>
<p>E' stato attivato un <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=983">Conto Corrente Postale</a> gestito da <em>EpicentroSolidale</em> dove &egrave; possibile inviare denaro destinato al sostegno della popolazione abruzzese:</p>
<p><strong>Conto Corrente Postale n&deg; 80653173</strong> intestato a:<strong> Idealab06 via Vasca Navale, 6 - 00146 Roma</strong> causale: <strong>Terremoto</strong></p>
<p>&nbsp;</p>
<p><em>Approfondimenti:</em></p>
<p><a rel="nofollow" href="https://roma.indymedia.org/node/9263">Sul crollo dell'ospedale</a> // <a rel="nofollow" href="https://roma.indymedia.org/node/9268">Terremoto e malaffare</a> // <a rel="nofollow" href="http://lombardia.indymedia.org/node/16145">Sul crollo della casa dello studente</a> // <a href="article/6246">Cosa Nostra in Abruzzo</a> // <a href="article/6252">Nomi cognomi e servi dei servi</a> // <a href="article/6245">Altri sciacalli</a>&nbsp; // <a href="article/6254">Le conseguenze politiche della strage</a> // <a href="article/6267">Pilastri marci e Acciaio lisco: viaggio nel palazzo della morte</a><em> </em>//<em> </em><a href="article/6288">Prove tecniche di occupazione militare</a> // <a href="article/6277">Tutto fa brodo</a> // <a href="article/6261">I morti che non vi dicono</a>&nbsp;<strong> [<img src="graphics/videoicon.gif" alt="" /> <a href="http://lombardia.indymedia.org/node/16224">telecamera nascosta alla protezione civile</a>]</strong></p>
<p><em>Progetti:</em></p>
<p><a href="https://metro.olografix.org/index.php/Terremoto">Fornire connettivit&agrave; internet ai campi</a></p>
<p><em>Azioni:</em></p>
<p><a href="http://roma.indymedia.org/node/9294">Sanzioni dal basso</a> // <a href="article/6262">Epicentro Solidale a Campo di Roio</a> // <a href="http://roma.indymedia.org/node/9342">Foto da Tempera</a> // <a href="article/6274">Striscioni sull'A24</a></p>
--- Story Comments ---

--- Comment 7601 ---
Title   : #1
Author   : epicentro-solidale
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Thursday, Apr 9 2009, 2:56pm
--- Comment Content ---

<p><em>Epicentro Solidale</em> sta distribuendo i rifornimenti raccolti finora ai numerosi paesi della zona che non sono ancora stati raggiunti dalle altre distribuzioni.</p>
<p><strong>ecco una nuova lista di cose urgenti:</strong></p>
<p>* cardioaspirina/farmaci da banco/antidepressivi ecc.<br /> * creme solari<br /> * batterie<br /> * lampade da campeggio o a gas<br /> * rasoi e schiuma da barba<br /> * saponi/prodotti per l'igiene intima/detersivi vari (piatti, bucato ecc)</p>
<p><strong>nei prossimi giorni sicuramente cambieranno le esigenze e verranno comunicate nuove indicazioni.</strong></p>


--- Comment 7603 ---
Title   : Terremoto in Abruzzo e malaffare
Author   : anonimo
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Thursday, Apr 9 2009, 5:54pm
--- Comment Content ---
<p>Mentre tutti i costruttori abruzzesi evidentemente annacquavano il cemento armato per intascare pi&ugrave; soldi, nell&rsquo;indifferenza delle autorit&agrave; di controllo, qualcuno dovrebbe ricordare lo scempio enorme di danaro pubblico con la metro di superficie dell&rsquo;Aquila, i 5 km di metro mai nati, costo 33 milioni, che ha divorato per niente 10 milioni di euro, un progetto strampalato e grottesco con curve impercorribili che va avanti da 6 anni.</p>
<p>I sindaci e i governatori dell&rsquo;Abruzzo evidentemente non potevano occuparsi del bene comune, dovevano marcare il loro passaggio in Terra, come sultani, con grandi opere, costose e inutili, mentre per l&rsquo;edilizia comune e anche pubblica si procedeva con la solita solfa dei &ldquo;non controlli&rdquo;. Sono anni che si procede con autocertificazioni e autodichiarazioni e anche il famigerato Piano Casa di B segue il trend in modo irresponsabile affindandosi al &ldquo;buon gusto&rdquo; degli italiani! Li stiamo vedendo i risultati del fai da te degli italiani! Le autorit&agrave; nazionali o locali preferiscono ficcarsi nei Grandi Affari e ignorare il senso comune.</p>
<p>Preferiscono i cantieri che si impiantano con grandi sparizioni di soldi e che poi vanno a ramengo. O gli ecomostri che avviliscono la nostra terra. Anche in America esiste l&rsquo;autocertificazione e pure per i grattacieli, ma se l&rsquo;edificio crolla i responsabili vanno in galera. Da noi i premier si depenalizzano in primis e premiano i delinquenti come Impregilo. In galera non ci va nessuno. Per il crollo della scuola di S. Giuliano che uccise 27 bambini ci fu un&rsquo;eccezione, furono tutti assolti in 1&deg; grado (se se passava la legge di B restava solo quello), ma in appello almeno 5 sono stati condannati , assolto il costruttore. Fanno comunque a tempo a essere assolti in 3&deg; grado o prescritti.</p>
<p>Ora si dice che almeno per la Casa dello studente e per l&rsquo;Ospedale si aprir&agrave; un&rsquo;inchiesta, peccato che progetti e autorizzazioni siano stati distrutti dal terremoto. La faremo ad memoriam?</p>
<p>Sembra che questa volta la protezione civile sia ottima. Ma avanza il gravissimo problema degli alloggi. Certo in California le case le fanno col cartongesso; se crollano, di danni ne fanno pochi. Da noi un&rsquo;edilizia legale al legno o al cartongesso non esiste nemmeno nelle baraccopoli. Abbiamo intere regioni del nord specializzate in costruzioni rapide di casette economiche di legno, anche a pi&ugrave; piani, case economiche e belle che si montano in una settimana, e siamo in grado (unici nel mondo!) di fare abitazioni fino a 7 piani di legno, antisismiche e perfettamente coibentate, trattate in modo ignifugo, ma la tradizione, ogni volta che si costruisce in Italia, per gli sfollati come per i senza casa, impone mattoni, pietra e cemento armato, che poi cemento armato non &egrave; e si trasforma in un&rsquo;arma letale.</p>
<p>Capisco che abbiamo una tradizione storica di bellezza e solidit&agrave; che ci porta a questo ma se la tradizione ci uccide, forse sarebbe il tempo di cambiarla e non di continuare ad alimentare una casta protetta di costruttori che di danni alla sicurezza ne ha fatti anche troppi. Andate in Friuli o in Trentino a vedere come sono belle le case in legno e come ci si vive bene!</p>
<p>Io ho vissuto per lungo tempo in una casa di metallo dei cantieri e lo so quanto possa essere malsana, come raccolga la condensa, l&rsquo;umido e il freddo, senza contare i danni al sistema nervoso perch&eacute; &egrave; come una gabbia di Faraday, come faccia ammalare le ossa e intristire la mente. E l&rsquo;idea di prefabbricati metallici per gli abruzzesi senza casa mi fa rabbrividire. Anni e anni di attesa in container malsani possono uccidere quanto il terremoto. Quando c&rsquo;&egrave; la possibilit&agrave; di case sane e belle, perfettamente idonee alla vita e al benessere, che si possono montare in pochissimi giorni e costano relativamente poco. E quando queste case sono gi&agrave; pronte in Italia nelle regioni di montagna. A Messina ci sono ancora i baraccati del terremoto del 1908! Ci sono zone terremotate (l&rsquo;Umbria) dove l&rsquo;ultima casa l&rsquo;hanno ricevuta dopo 10 anni! Ma quella dei terremotati &egrave; una lobbie a cui appartiene anche Berlusconi e cane non mangia cane. Cosa possiamo aspettarci?</p>
<p>A Ballar&ograve; un esperto giapponese ci faceva sapere che in Giappone il governo fa &ldquo;progressivi&rdquo; controlli sulla stabilit&agrave; e sulla sicurezza degli edifici (noi non li facciamo nemmeno al momento della costruzione! In Irpinia abbiamo avuto una chiesa ricostruita di sana pianta dopo il terremoto che &egrave; crollata prima dell&rsquo;inaugurazione e le condizioni, da 30 anni, della Salerno-Reggio Calabria sono uno scandalo mondiale!). In Giappone, anzi, in occasione della crisi, i controlli sulla stabilit&agrave; sono stati incrementati per offrire nuovi posti di lavoro.</p>
<p>Noi i geologi, e adesso anche gli architetti e gli ingegneri, li mandiamo a spasso. Gli offriamo un posto in un call center o li cacciamo all&rsquo;estero. Comuni, Province e Regioni sono spesso parcheggi per nullafacenti in cambio di voti. I politici usano il clientelismo al posto della meritocrazia e la lottizzazione dei posti di lavoro per mantenersi i posti di comando. Tutto &egrave; stravolto, ci&ograve; che &egrave; peggio sta in cima alla classifica, ci&ograve; che &egrave; serio e civile in fondo.</p>
<p>Si parla tanto di leggi antisismiche fantomatiche. Ma davvero gli italiani credono che esse esistano?</p>
<p>E&rsquo; vero, abbiamo fatto le migliori leggi antisismiche d&rsquo;Euripa e le abbiamo fatte nell&rsquo;onda della deprecazione per i 27 bambini morti a San Giuliano! Ma proprio il governo Berlusconi con Scajola ha fatto di tutto per rimandarle e alla fine sono riusciti a spostarle nel 2010!! Perch&eacute; non lo dicono?</p>
<p>Noi siamo un paese a rischio tre volte: per la sismicit&agrave; del terreno, per l&rsquo;avidit&agrave; dei costruttori, per la corruzione degli amministratori, e i politici di Roma in primis, che da dieci anni anche pi&ugrave; di prima non fanno che peggiorare le leggi, eliminare le pene, fare il liberi tutti.</p>
<p>E ora a ricostruire l&rsquo;Abruzzo mandiamoci la ditta Impregilo!</p>
<p>E rifacciamo governatore di Regione qualcuno ancora pronto a offrire l&rsquo;Abruzzo a inceneritori o centrali nucleari!!</p>
<p>Ma chi abbiamo al potere?</p>
<p>Siamo arrivati al punto che i curriculum di parlamentari e ministri sono spaventosi, peggio di tanti detenuti di Rebibbia. E nessun partito pensa minimamente a depurazioni interne, per il semplice motivo che chiunque abbia un qualche potere politico &egrave; coinvolto per la sua parte in ruberie e corruzione. Si sostengono a vicenza nel peggio, un peggio che sembra non avere mai fine e in cui ci sono dentro tutti. E&rsquo; per questo che abbiamo una democrazia monca, dove il concetto di sovranit&agrave; &egrave; stato calpestato e dove, in modo orrendo, un&rsquo;oligarchia di capipartito decide i candidati e l&rsquo;ordine di lista, mettendoci dentro parenti o cloni, quando non addirittura amanti, veline, persone a libro paga, avvocati, figli di commercialisti, servit&ugrave; di casa, generali della GdF corrotti, mafiosi condannati... perch&eacute; se gli elettori, appena appena informati, potessero loro decidere chi votare, tanti personaggi equivoci sparirerebbero.</p>
<p>Il fatto che le preferenze di lista non vengano mai pi&ugrave; restituite al popolo &ldquo;sovrano&rdquo; da nessun partito &egrave; la prova lampante della caduta della democrazia, terremotata anch&rsquo;essa da una catastrofe che si chiama partitocrazia, che ormai alla vera politica ci sta come uno sciame di cavallette sta al grano.</p>
<p>In Italia gli edifici a rischio sono troppi. Due milioni di case fatte dopo la seconda guerra mondiale nell&rsquo;arco di 60 anni. Case in cui il calcestruzzo ormai &egrave; alterato, in cui il cemento armato &egrave; ormai sbriciolato. Case che si vogliono tenere in eterno quando sono a rischio di crollo anche senza terremoto e che sono come bombe sotto i piedi dei loro abitanti. O che addirittura sono nate lesionate per l&rsquo;avidit&agrave; di costruttori senza scrupoli e per la compiacenza di controllori pubblici che non controllano ma intascano.</p>
<p>Ora B ha anche diminuito i controlli sui cantieri! Anzi il 1&deg; atto del suo 1&deg; governo fu proprio l&rsquo;abolizione della legge Merloni sui cantieri, che non era nemmeno mai stata applicata! E vediamo cosa ha voluto fare con le leggi antismiche? Le ha rimandante! La sua protervia sulle depenalizzazioni, i condoni, la protezione all&rsquo;illecito ha raggiunto ormai livelli inquietanti. Ma quelli prima di lui non sono stati meglio!</p>
<p>Ed &egrave; con questi presupposti che potremmo anche solo pensare a costruzioni pericolosissime come le centrali nucleari? In un paese come il nostro e con costruttori come i nostri? Con controllori come questi? Che in luogo di controlli danno protezioni, e in luogo di pene danno appalti?</p>
<p>La sismografa vista a Ballar&ograve; ha detto che questo terremoto non era nemmeno grave. La scala Richter che misura i danni non lo aveva dato per pericoloso. In California non avrebbe provocato molti danni, ma se voi guardate le foto dei terremoti della California, vedete assicelle, non vedete la massa di pietre e cemento delle case italiane.</p>
<p>Qui occorre una rivoluzione totale nella neo-edilizia. E una rivoluzione totale nella morale pubblica!</p>
<p>Ma qui "lo share" &egrave; molto basso.</p>
<p>In Giappone nel terremoto dell&rsquo;anno scorso, che sulla scala Richter era del 7,2, ci sono stati solo 13 morti. E nessuno a causa dei crolli, ma per una frana! Ma l&igrave; &egrave; obbligatorio costruire palazzi e addirittura ferrovie secondo rigidi criteri sismici che non si possono derogare! E i controlli ci sono! Le pene ci sono!</p>
<p>Qua i controlli sono spariti per favorire la corruzione e le pene sono inesistenti. E i controlli sono spesso corrotti anch&rsquo;essi, come abbiamo visto nelle Guardie di Finanza comprate da Berlusconi per fare denunce fiscali false e immesse in Mediaset o in Senato o nei giudici compiacenti che lui ha prima pagato e poi fatto arrivare addirittura alla Corte Costituzionale!</p>
<p>E dico Berlusconi, solo perch&eacute; al governo oggi c&rsquo;&egrave; Berlusconi, ma questo andazzo va avanti da un bel po&rsquo; e sotto Governi diversi, e basterebbero i nomi di Del Turco in Abruzzo e Loiero in Calabria o Bassolino in Campania, per gridare vendetta, persone che i vertici del Pd hanno proditoriamente coperto e che l&rsquo;incauto Veltroni ha addirittura abbracciato, sollevandole da qualsiasi condanna anche morale, persone che continueremo a vedere candidate all&rsquo;Europa o alle politiche italiane, senza nostro desiderio, o che erediteranno qualche ambito posto direzionale in uno dei tanti organismi inutili e mangiasoldi che impestano questo paese .</p>
<p>Ed &egrave; inutile che i berlusconiani gridino all&rsquo;attacco univoco a Berlusconi, solo perch&eacute; hanno la coda di paglia! Qui la corruzione &egrave; stata bypartisan! E ognuno si faccia un bilancio in casa propria! E non presenti la faccia di tolla di protestare sui morti per poi rivotare entusiasticamente che ci ha portati al macello! Non si fa i puri e non si dice che si devono piangere i morti, quando i corrotti continuano a stare al potere e la prima cosa che fanno &egrave; depenalizzarsi e eliminare leggi e controlli fastidiosi e nessuno protesta. Perch&eacute; al potere ci sono arrivati proprio infrangendo la legge.</p>
<p>Che altro possiamo aspettarci da un corrotto se non corruzione? Ma sulla corruzione perpetrata e difesa, anche in casa nostra, uno Stato non prospera. Crolla.</p>
<p>Giustamente ha detto Emma Bonino: &ldquo;Dove c&rsquo;&egrave; strage di legalit&agrave; poi arriva la strage di vita&rdquo;</p>
<p>Giustamente ha chiesto di rottamare l&rsquo;edilizia postbellica (altro che 20% di edilizia aggiunta ad arbitrio?!)</p>
<p>Ricordiamoci sempre che la legge del 74 &egrave; rimasta sulla carta, per volere di tutti. Scajola si &egrave; speso in prima persona a bloccarla perch&eacute; di leggi antisismiche non ne voleva proprio sentir parlare e figuriamoci Lunardi che sugli illeciti di Stato ci arricchiva l&rsquo;impresa di famiglia, o B che parte proprio da palazzinaro investendo i soldi della mafia e che con la mafia ha un grosso debito che paga proprio con le sue leggi!</p>
<p>Ma dal 74 non &egrave; passato solo Berlusconi! Ci sono passati tutti! La colpa &egrave; ad ampio raggio. E sui famigerati Piani Progetto che non prevedevano nemmeno la fattibilit&agrave; ambientale contiamo l&rsquo;assenso entusiasta anche di Prodi!</p>
<p>Cos&igrave; in tempo di terremoto diventiamo tutti Soloni, ci ricordiamo di avere 47 milioni di vani fuori legge e un assetto idrogeologico del territorio che &egrave; stato impunemente ignorato da costruttori e da amministratori. Ci ricordiamo, con lacrime di coccodrillo, che queso&egrave; &egrave; un paese fragile. Ma non ce lo ricordiano affatto quando aggraviamo ancor pi&ugrave; la situazione con concessioni sregolate o votando leggi assassine o, peggio, astenendosi come non si fosse italiani!</p>
<p>Non se lo ricordano i governatori di Regione quando approvano il Piano Casa o le cementificazioni indiscriminate o gli incineritori o le discariche tossiche o le centrali nucleari, e governano come se la Regione non fosse cosa nostra, come se il territorio fosse qualcosa da spogliare e vandalizzare. Non se lo ricordano i leghisti che sono sempre in piazza a urlare alla difesa del territorio e poi in Parlamento sono pronti a straziarlo, appoggiando tutto il peggio di Berlusconi! E mai una volta che dicano di no! I crolli dell&rsquo;Aquila sono denunce di disperazione, denunce al malaffare del nostro paese!</p>
<p>La Casa dello Studente &egrave; del 1965! Nasce come edificio privato, poi uffici, poi &egrave; ceduta all&rsquo;Universit&agrave;. E diventa studentato e mensa, dunque edificio pubblico, ma senza averne mai avuto i requisiti. Ma cos&igrave; &egrave; ovunque. Si venga a vedere lo stato di faticensa dell&rsquo; Universit&agrave; di Bologna, il degrado dei palazzi universitari, la loro vecchiezza, il loro abbandono. Ma a Pavia non &egrave; diverso o altrove.</p>
<p>Si vada ora a Barcellona a vedere i palazzi in collina della magnifica zona universitaria e si misuri l&rsquo;enorme distanza che c&rsquo;&egrave; con le nostre strutture pubbliche! Altrove il pubblico &egrave; pubblico. Qui il pubblico &egrave; il campo di razzia di privati.</p>
<p>Chi far&agrave; l&rsquo;inchiesta sulla Casa dello Studente quando i suoi documenti sono sotterrati dal crollo? Quando la Regione Abruzzo dice che non sa nemmeno se questi documenti esistano. Quando non esiste legge italiana che preveda accertamenti periodici nemmeno sugli edifici pubblici! Nemmeno sugli ospedali o le scuole!</p>
<p>La Gelmini ha tagliato sulle scuole! Met&agrave; delle scuole italiane &egrave; a rischio sicurezza. Non hanno la certificazione di prevenzione antincendio. Non hanno scale di sicurezza. Danno segni di crollo. Ma il Ministro accetta senza fiatare l&rsquo;ordine di tagli che viene da Tremonti! E&rsquo; questa la coscienza? Non sono Ministri, sono succubi!</p>
<p>L&rsquo;Ospedale San Salvatore alL&rsquo;Aquila &egrave; un emblema del malaffare italiano: un cantiere che dura 30 anni! (in USA ci mettono 3 mesi a costruire un grattacielo!) , 200 miliardi di lire di costo, e non &egrave; ancora finito! Una scandalo continuo! Ditte che succedono a dittre. Fino ad arrivare alla Impregilo, una societ&agrave; cos&igrave; compromessa che dovrebbe ricevere in blocco il foglio di via, e che invece B protegge ancora con grosse commesse. La USL ha chiesto pi&ugrave; volte il certificato di collaudo ma nessuno lo ha dato. Anche l&rsquo;Ospedale &egrave; stato costruito affidandosi al buon gusto dei costruttori?</p>
<p>Bersani dice che questo paese ha dei comportamento che sono sotto la soglia minima di civilt&agrave;. E richiama al rispetto sia a dx che a sx. Dice che il Governo si &egrave; giocato il consenso con l&rsquo;abbassamento delle regole. Giusto! Ma dov&rsquo;era la sx? Dov&rsquo;&egrave; stata per 60 anni? Non c&rsquo;era forse anche lei quando votarono l&rsquo;orrendo indulto che mand&ograve; liberi delinquenti politici di ogni tipo, compresi i rei di pubblico malaffare?</p>
<p>Che ognuno tiri fuori gli scheletri dai propri armadi! L&rsquo;autocritica della sx &egrave; stata troppo debole e ultimamente &egrave; proprio sparita. Quella della destra non &egrave; mai nata! Non sar&agrave; con i fan a 360&deg; di questo o di quello che salveremo il paese!</p>
<p>Chiaro che se il Governo depenalizza, assolve e addirittura premia i peggiori, lancia un messaggio negativo anche a tutti gli altri! Ma forse che il Pd non ha fatto altrettanto, tenendosi come fossero oro i suoi amministratori scorretti e partecipando all&rsquo;unanimit&agrave; alla rimozione dei giudici scomodi, alla richiesta di veto delle intercettazioni, ai tentativi di censura dell&rsquo;informazione, a patti scellerati con la stessa destra, ad arricchimenti di coop di sx sulla TAV in Valsusa o sulla base militare di Vicenza?</p>
<p>Gi&agrave; il paese &egrave; anarchico e individualista, se ci mettiamo pure la protezione del Governo, di tutti i Governi, al malaffare, finiremo nel Terzo Mondo. I 27 bambini morti a San Giuliano ci hanno portato a una legge bellissima, tanto bella che l&rsquo;abbiamo sotterrata.</p>
<p>C&rsquo;&egrave; solo un solo modo di piangere i morti: difendere i vivi!</p>

--- Comment 7615 ---
Title   : Diario di una compagna dell'Epicentro Solidale
Author   : ((A))
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Friday, Apr 10 2009, 10:43pm
--- Comment Content ---
<p>Di ritorno dall&rsquo;abruzzo e dall&rsquo;epicentro solidale sento l&rsquo;esigenza di scrivere alcune righe per raccontare ci&ograve; che abbiamo visto durante la carovana di ieri per trasparenza e dovere di informazione verso tutte e tutti coloro che si stanno impegnando verso quelle popolazioni.</p>
<p>L&rsquo;Abruzzo ieri, con quelle montagne bellissime, &egrave; sembrato davvero una terra aspra, difficile, desolata. La zona di epicentro solidale comprende Fossa e il versante ovest dell&rsquo;Aquila. Ieri le nostre 2 carovane partite da Roma hanno attraversato quella zona e lo scenario che ci si &egrave; presentato davanti &egrave; quello di paesi fantasma&hellip;al primo squardo sembrerebbero abbandonati da anni, ma poi se guardi bene non &egrave; possibile, alle finestre ci sono i vasi di fiori in fiore, i panni stesi, una bici appoggiata l&igrave; come se un bimbo dovesse salirci sopra e correre a giocare da un momento all&rsquo;altro&hellip;</p>
<p>Forse il versante ovest, per quanto alcuni paesi sono quasi completamente distrutti, non &egrave; neanche il pi&ugrave; colpito, eppure la terra continua a tremare e la gente a casa non ci torna, molti non accettano nemmeno di arrendersi alla tenda della protezione civile quindi dormono in macchina, ormai da giorni.</p>
<p>Nei campi che abbiamo incontrato noi, ancora fino a ieri non c&rsquo;era nemmeno l&rsquo;infermeria... ebbene si, a distanza di giorni moltissimi campi ancora non hanno l&rsquo;infermeria, alcuni iniziano ora ad avere una cucina da campo, tante sono le cose che ancora gli mancano, medicine, creme protettive per la pelle che inizia a scottarsi - il sole a 800 metri brucia forte- ma anche impermeabili per la pioggia, cibo, qualcosa per lavarsi, radio e giornali perch&egrave; la gente non ha idea di quello che si dice su di loro.</p>
<p>La cosa pi&ugrave; bella dell&rsquo;esperienza fatta ieri con i compagni di Fossa &egrave; stata quella di passare, direttamente dalle nostre mani alle mani della gente dei campi, ci&ograve; che a Roma, grazie a tantissimissime persone, abbiamo raccolto, la dimostrazione che la solidariet&agrave; e la cooperazione dal basso funzionano, che si pu&ograve; fare!<br>Le nostre mani e le nostre facce erano le mani e le facce di tutte e tutti coloro che in questi giorni stanno portando materiale ai punti di raccolta di Roma. Ovunque passi con la macchina vedi accampamenti pi&ugrave; o meno grandi, ovunque, veramente ovunque, mentre di giornali e televisioni nemmeno l&rsquo;ombra&hellip; gli sciacalli, quelli veri sono tutti concentrati all&rsquo;Aquila.<br>Come facciano a fare un lavoro serio di inchiesta, resta la domanda a cui sappiamo gi&agrave; dare la risposta.</p>
<p>Viste le continue scosse sismiche c&rsquo;&egrave; a Fossa e dintorni un reale problema per lo stoccaggio dei materiali, per questo siamo costretti a fermare le raccolte a questo venerd&igrave; e ad attendere nuove indicazioni dai compagni che sono sul posto.</p>
<p>Ma le staffette organizzate dai centri di raccolta proseguiranno nei prossimi giorni, e invitiamo tutti a coordinarsi attraverso l&rsquo;infoline e i numeri che gi&agrave; sono circolati, tutto possiamo fare di buono in questi giorni, tranne che sovraccaricare i compagni e il campo di Fossa.</p>
<p>I centri di raccolta per l&rsquo;Epicentro solidale, ci arriva notizia mentre siamo ancora in Abruzzo, si stanno aprendo anche in tante altre citt&agrave; Napoli, Terni, Tivoli, Firenze, Bologna, Milano.</p>
<p>L&rsquo;idea &egrave; quella di aprire un blog, ve ne daremo notizia nelle prossime ore, attraverso il quale coordinare i centri di raccolta in tutta Roma e in tutta Italia e dare continui aggiornamenti sia sulla lista delle necessit&agrave; che su come dare continuit&agrave; all&rsquo;Epicentro solidale.</p>

--- Comment 7641 ---
Title   : “Tanto, tanto da fare…” - Corrispondenza Radio Onda Rossa 11.4.09
Author   : EpicentroSolidale
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : http://www.epicentrosolidale.org/
Time Posted   : Sunday, Apr 12 2009, 12:07pm
--- Comment Content ---
<p>&ldquo;Tanto, tanto da fare&hellip;&rdquo;</p>
<p>Posted by EpicentroSolidale&nbsp; April 11th, 2009</p>
<p>Seconda corrispondenza radio - un aggiornamento e una sintesi dei 5 giorni di sforzi per la costruzione, dal basso, di un supporto per la popolazione abruzzese. Cosa &egrave; stato fatto, cosa c&rsquo;&egrave; ancora da fare&hellip;</p>
<p>ASCOLTA LA CORRISPONDENZA RADIO A QUESTO LINK :</p>
<p><a href="http://www.ondarossa.info/newsman/art_2009_04_11_1813.html">http://www.ondarossa.info/newsman/art_2009_04_11_1813.html</a></p>

--- Comment 7667 ---
Title   : per aiutare veramente
Author   : AF
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 1:37pm
--- Comment Content ---
<p>per aiutare veramente mandate soldi o materiali di prima necessit&agrave; ad associazioni sicure e non a sconosciuti come epicentro solidale...</p>
<p>i links delle associazioni sicure sono:</p>
<p>http://www.mediafriends.it/progetto/progetto_64.shtml</p>
<p>http://www.cri.it/code_new/index.php?website=630_cri_EmergenzaSismaAbruzzo</p>
<p>grazie</p>

--- Comment 7678 ---
Title   : Cioč Berlusconi e Bertolaso .....
Author   : SteP
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 5:52pm
--- Comment Content ---
<p>Cio&egrave; Berlusconi (&nbsp;Mediaset )&nbsp;e Bertolaso ( CRI)&nbsp;..... di loro invece ci dovremmo fidare ....</p>
<p>E comunque l'aspetto economico negli aiuti distribuiti a Epicentro Solidale &egrave; del tutto secondario .... si richiedono soprattutto ed in natura generi di prima necessit&agrave; .....</p>

--- Comment 7679 ---
Title   : [12 aprile] Aggiornamento da Fossa
Author   : Epicentro Solidale
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 6:09pm
--- Comment Content ---
<p><a href="http://www.epicentrosolidale.org/">Epicentro Solidale</a></p>
<p><span></span></p>
<ul>
<li><a title="Epicentro Solidale" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=923"><span><span>Epicentro Solidale</span></span></a> 
<ul>
<li><a title="Mappatura sciame sismico" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=203"><span><span><span style="color: #000000;">Mappatura sciame sismico</span></span></span></a> </li>
</ul>
</li>
<li><a title="Punti di raccolta" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=293"><span><span>Punti di raccolta</span></span></a> 
<ul>
<li><a title="Di cosa c&rsquo;&egrave; bisogno?" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=1153"><span><span><span style="color: #000000;">Di cosa c&rsquo;&egrave; bisogno?</span></span></span></a> </li>
</ul>
</li>
<li><a title="Conto Corrente" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=983"><span><span>Conto Corrente</span></span></a> </li>
<li><a title="Contatti" href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=13"><span><span>Contatti</span></span></a> </li>
</ul>
<p><a title="Permanent Link: [12 aprile] Aggiornamento da Fossa" href="http://www.epicentrosolidale.org/?p=1273"></a></p>
<p>Posted by <a title="Posts by EpicentroSolidale " href="http://www.epicentrosolidale.org/?author=13">EpicentroSolidale</a> in <a title="View all posts in Aggiornamenti dall'Abruzzo" href="http://www.epicentrosolidale.org/?cat=73">Aggiornamenti dall'Abruzzo</a> on April 12th, 2009</p>
<p>Vogliamo informare tutte e tutti che ogni partenza verso il magazzino del campo di Fossa (AQ) deve essere coordinata attraverso l<a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=13">&lsquo;info-line</a>.</p>
<p>Stiamo rifornendo il magazzino solo con il materiale realmente richiesto e pronto ad essere ridistribuito, mentre i punti di <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=293">raccolta</a> continueranno a funzionare anche da punto di stoccaggio.</p>
<p>Ogni arrivo non coordinato rischia di far accumulare materiale non necessario togliendo spazio al materiale richiesto.</p>
<p>E&rsquo; possibile visualizzare <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?page_id=1153">la lista del materiale necessario</a> aggiornata costantemente a seconda delle richieste che ci vengono comunicate direttamente dai campi.</p>
<p><a href="http://www.epicentrosolidale.org/?tag=comunicazioni">comunicazioni</a>, <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?tag=epicentro-solidale">Epicentro Solidale</a>, <a href="http://www.epicentrosolidale.org/?tag=fossa-aq">Fossa (AQ)</a></p>
<p>&nbsp;</p>

--- Comment 7681 ---
Title   : Certo che bisogna fidarsi
Author   : AF
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 6:44pm
--- Comment Content ---
La jnte almeno sa chi č Silvio Berluskoni e la Croce Rossa č rikonosciuta alivello internazionale. Voi chi siete? A chi vano gli čuti? Chi vi kontrolla??? 
 ptdr xD 

--- Comment 7683 ---
Title   : Ma a te chi chi ti conosce e ti controlla, stupido berluschino ?
Author   : nino
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 7:08pm
--- Comment Content ---
<p>Berlusconi &egrave; un LADRO e un MAFIOSO e Bertolaso, visti i precedenti (Castel S.Giuliano, Napoli e la "munnezza", il terremoto umbro, l'Irak ecc.) &egrave; quantomeno UN INCAPACE.</p>
<p>Comunque le attivit&agrave; di Epicento Solidale sono sotto l'egida dell' Amministrazione Comunale di Fossa e in rapporto con la stessa Protezione Civile che gestisce il campo locale.</p>
<p>Per cui ... di cosa stai parlando, stupido e provocatorio berluschino ?</p>

--- Comment 7685 ---
Title   : non sono berlusconiano
Author   : AF
Organisation   : 
Email   : 
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Monday, Apr 13 2009, 9:22pm
--- Comment Content ---
<p>non sono berlusconiano... sono molto pi&ugrave; a destra.</p>




Maggiori informazioni sulla lista imc-abruzzo