[indy-roma] merchandising

ameba00x ameba00x a autistici.org
Sab 14 Mar 2009 18:39:15 PDT


-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

On Sun, 15 Mar 2009 02:28:25 +0100
ameba00x <ameba00x a autistici.org> wrote:

> > amich*!
> > che ne dite di portare  due magliette qui?
> > http://www.indipendenti.eu/blog/
> > Io ci sarò sicuramente il 20, e probabilmente il 18 e il 21. Il 19 
> > invece direi proprio no.
> > Fateme sapè che in caso è necessario che prenda le magliette da chi
> > le ha :).
> 
> Ciao,
> qualsiasi banchetto a qualsiasi iniziativa penso sia UNA BUONA IDEA.
> Poi proprio ad un'iniziativa INDIPENDENCE!
> Aggiungo anche che da quando abbiamo aperto indymedia roma non abbiamo
> mai contribuito con una lira al server.
> 
> Essendo roma una piazza potenzialmente molto adatta invece a tirar su
> denari questo fatto personalmente mi inquieta.
> 
> Famo una colla e alziamo qualcosa? Oltre alle magliette anche un
> salvadanaio magari? e un comunicato? che ne dite?
> 

mi autoquoto e vi pasto un pezzo di comunicato scritto da ombra tempo
fa:

Non odiare la crisi. Essila.
Don't hate the crisis, be the crisis!

Dal luglio scorso Indymedia Italia, che conta 10 nodi aggregati in un
unico sito (http://italy.indymedia.org/) ha ricominciato il tentativo di
racconto dal basso della realtà che ci circonda.
Per garantire tale servizio (differenti siti locali ed un aggregatore
che ne è la somma), occorrono ogni mese 189 $. Non sono molti, ma a
lungo possono diventare un problema, specialmente per chi ha scelto di
non fare dell'informazione indipendente una professione, continuando a
credere che ognuno/a possa diventare media di se stesso e raccontare
con pieno titolo ciò che lo/a circonda.

Anche grazie all'apertura dei nodi locali e dell'aggregatore, siamo
riusciti a raccontare quelle realtà che non hanno spazio sui media
ufficiali o che sui mezzi di informazione mainstream, vengono distorti
dall'influenza dei poteri che governano l'informazione globale.

_ da qua in poi ho inventato _

E' la prima volta che Indymedia Italia e Indymedia Roma chiedono
pubblicamente un supporto finanziario per poter continuare ad offrire
uno spazio aperto e orizzontale di informazione. Gli spazi nella rete
non sono scontati e bisogna conquistarseli con i differenti mezzi a
nostra disposizione dal punto di vista tecnico come finanziario come
comunicativo.

Continuiamo a pensare che uno spazio a pubblicazione aperta che
raccolga le informazioni, le immagini, gli audio, i video per chi fa
lotte sociali e per chi vuole comunicarle sia sempre più importante e
necessario affinchè non ci si chiuda nei proprio orticelli e si abbia
un luogo di condivisione allargato e accessibile.

Per questo ti chiediamo di supportare finanziariamente il progetto
acquistando una maglietta, una spilletta o semplicemente donando!

Non credere nei media, Essilo!
Non credere nei soldi, Dacceli!

ciao
ameba00x

- -- 
Si muore un pò per poter vivere
			Arrivederci amore ciao
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.7 (GNU/Linux)

iD8DBQFJvFxDojBp3XUJuEURAkAUAJ9UF7qDJ6rVNFDs4AKj5sr+jltgFwCff7Jt
4GBwOdwBcfrqFZeV1ABWliw=
=kvp1
-----END PGP SIGNATURE-----


Maggiori informazioni sulla lista Imc-roma