[Italy-editorial] attivista francese incatenato e tranciato

di_zen diletta at autistici.org
Mon Nov 8 08:08:08 PST 2004


vada
di_zen




Title: Giorno X: Attivista anti-nucleareucciso in francia
subtitle: <a href="http://france.indymedia.org</a>FRANCIA</a>/<a
href="http://germany.indymedia.org</a>GERMANIA</a>: TRANSPORTI NUCLEARI
image: http://media.de.indymedia.org/images/2004/11/97785.jpg


il 23enne attivitsa Sebastian e' morto in Avricourt, Francia,
cercando di fermare un cosi chiamato treno-CASTOR, che trasportava 12 
containers
- carichi di 175 tonnellate di scorie atomiche- <a
href="http://www.castor.de/ticker/index.html">da La Hague,Francia a
Gorleben, Germania</a>, dopo essere stato <a
href="http://germany.indymedia.org/2004/11/97784.shtml">investito dal 
treno</a>.
Secondo le ultimissime notizie, si era incatenato ai binari del treno,
ma il macchinista lo ha visto troppo tardi per fermarlo. (<a
href="http://indymedia.org.uk/en/2004/11/300682.html">1</a> | <a
href="http://germany.indymedia.org/2004/11/97771.shtml>2 | <a
href="http://paris.indymedia.org/article.php3?id_article=28296">3</a>.
(piu' dettagliate informazioni in inglese, francese e tedesco,
seguiranno dai gruppi che stanno seguendo la vicenda)<p>
<a
href="http://germany.indymedia.org/2004/11/97741.shtml">Manifestazioni 
spontanee</a>
di cordoglio per la sua morte stanno avendo luogo in piu di <a
href="http://germany.indymedia.org/2004/11/97725.shtml">25 citta'</a> in
Germania. Per lunedi' sera azioni di protesta sono  state organizzate 
presso gli uffici tedeschi della COGEMA,
proprietaria della stazione nucleare in La Hague. Il treno comunuqe ha 
proseguito per altre tre ore.<p>
Si suppone che questo arrivi a Dannenberg/Gorleben <a
href="http://www.castor.de/ticker/index.html">lunedi'</a>.
Azioni sono previste sui binari del convoglio, cosi come sugli ultimi 20 
km del tragitto
che saranno percorsi su strada.
E'stato messo un divieto generale a manifestazioni sull'attuale percorso 
per 50 metri
da entrambe i lati.<p>
[ <a href="http://www.castor.de/">castor.de</a> | <a
href="http://www.castor.de/ticker/index.html">Nix live Ticker</a>
(informazione minuto per minuto dell'attuale localizzazione del 
treno</a> | < a
href="http://germany.indymedia.org">Indymedia Germany</a> | <a href="
http://radio.indymedia.org:8000/castor">Radio Free Wendland</a> ]

Le Proteste e le azioni hanno cominciato ad avere luogo da quando
Gorleben (Wendland) e' stata nominata come stazione di deposito 
permanente per
lo smaltimento di scorie nucleari nel <a
href="http://www.castor.de/6backinfo.html">1977</a>.
Il primo trasporto che nel 1995 ha viaggiato verso l'area destinata a 
deposito
aveva mobilitato decine di migliaia di manifestanti rallentando il treno 
per ore e rendendo questo
ed i successivi trasporti CASTORS le operazioni di polizia piu costose 
nella storia delle Germania.
Il primo trasporto impiego' piu di 5 ore per percorrere i restanti 20 km 
su strada
accompaganto da 6.500 agenti di polizia.
L'intero trasporto costo' all'incirca 55 millioni DM (quasi 40 millioni 
di dollari ora).
Nell'ultimo anno le porteste contro il trasporto, che sono ora 
stategicamente effettuati nei mesi autunnali e primaverili, si sono ridotte
ma non si sono mai spente<p>
Le azioni di protesta si sono svolte con blocchi stradali,barricate,
incatenamenti alle rotaie del treno, contadini che rompavano le linee di 
polizia con i trattori,
e nonne che accoglievano in casa gli attivisti bagnati per asciugarne i 
vestiti.
Negli anni le azioni si sono diffuse aldila' della Wendland, a aree piu 
estese della Germania
e della Francia dove i materiali nucleari vengono fertilizzati prima di 
essere depositati
Come lo scorso [<a href="/2001/04/978.shtml">2001</a> | <a
href="/2003/11/33748.shtml">2002</a> | <a
href="/2003/11/65509.shtml">2003</a>], la polizia ha tentato
con false informazioni di moderare la situazione intorno a Gorleben.
Niehörster, un poliziotto in carica,
<a
href="http://castor.de/presse/biprmtlg/2004/quartal4/1105b.html">si e' 
inventato venerdi' un alleged attacco
ad una agente</a>, cosi da creare una motivazione favorevole per vietare 
le manifestazioni.
Un altro scandalo e' stato causato da <a href="/2004/11/97571.shtml">una 
carta falsamente freight</a>.<br/> <br/>




More information about the Italy-editorial mailing list