[imc-italy] Cambio policy sui fasci: x una discussione

case case at oziosi.org
Thu Sep 14 05:21:50 PDT 2006


On 14/set/06, at 12:53, cartman wrote:

> Dico questo per tutto quello che è successo negli ultimi  
> anni......la loro mentalità, e i loro gruppi acquistano terreno, i  
> fatti recenti lo dimostrano.....combattere questa mentalità è anche  
> raccontare chi sono, cosa fanno, dove si muovono....questo è un  
> dovere informativo di tutti gli antifa,a prescindere da come  
> intendano l'azione antifascista.

E dico la mia anche io.
Io penso che combattere la mentalità è un conto,
combattere l'espansione di qualche gruppetto di scemi è un conto,
e il tutto si persegue con un metodo (e non mi permetto di indicare  
quale,
ognuno c'ha giustamente la sua azione antifascista, se la
ritiene prioritaria su altre questioni, quali forme di fascismo
sono più pericolose, ecc.).

Ritengo comunque che uno di questi metodi non possa essere quello della
"pubblica gogna" o della "diffamazione" su indymedia stile (e mi ripeto)
il sito redwatch.org, o stile "questo è un fascistello il suo numero
di telefono è questo, telefonategli e mandatelo affanculo":
personalmente mi pare una cosa da ragazzetti se non da
bulli di quartiere (per non usare altri termini)
e rischiosa e perchè no inutile.
Questo perché quando sono ESSI a fare queste
azioni, io penso che sono STRONZI e basta.

Altro conto è se il personaggio è pubblico. Se il numero
di telefono è pubblico, ecc.
Però un po' di comprensione:
per un admin che sta a (riferimento casuale) Bergamo è difficile
sapere se Duccio Mussolino abitante a Bagno a Ripoli
è un personaggio pubblico o uno scemetto.
Gli si fa notare la cosa, se ne parla tranquillamente
e come era stato detto in un altro thread, caso per caso
si valuta.

bo,
c


More information about the italy-list mailing list